Riabilitazione post-chirurgica e post traumatica

Ogni volta che si è sottoposti ad un intervento chirurgico dell’apparato muscolo-scheletrico, sia per cause traumatiche sia che si esca da un periodo di immobilizzazione forzata, la terapia riveste un’importanza fondamentale ai fini della guarigione in termini di tempo e qualità.

Il ruolo del fisioterapista è quello di permettere al paziente una migliore e più veloce ripresa della propria attività quotidiana, lavorativa e sportiva, attraverso un programma di esercizi, tecniche specifiche e l’ausilio di tecnologie all’avanguardia.

Durante il trattamento il fisioterapista utilizza pompage articolari e muscolari, decoaptazioni articolari, facilitazioni neuro-muscolari, massaggio a seconda della patologia o del tipo di intervento chirurgico. Ad integrazione del trattamento per incentivare i tessuti in fase di recupero si possono impiegare diversi macchinari che permettono un aumento della velocità di reazione delle parti trattate. Vengono strettamente rispettati i tempi biologici di guarigione in quanto il trattamento, mantenendo gli esercizi e le tecniche, avviene sotto soglia algida, ossia senza far percepire il dolore.

Questo tipo di trattamento è parte integrante di un programma riabilitativo più ampio in cui la mobilizzazione passiva e attiva assistita vengono associate, rispettando mobilità e tempi.

L’iter terapeutico prosegue con il ripristino della funzionalità e del rinforzo muscolare attraverso le più moderne modalità di functional training (Swissball, Kettlebell, Waterball, Kinesis Technogym).