Terapie strumentali

La fisioterapia strumentale è la branca della medicina riabilitativa che utilizza a scopo terapeutico le energie fisiche per la cura dell’apparato locomotore e neuro-muscolare. Si serve di apparecchiature elettromedicali che trasferiscono al paziente l’energia prodotta nelle forme più diverse. L’impatto di queste energie sui tessuti genera una catena di reazioni biologiche che si traducono in specifici effetti terapeutici quali: azione antinfiammatoria e antalgica, attivazione del microcircolo e quindi del metabolismo locale, drenaggio di edemi e versamenti, azione decontratturante sul muscolo, aumento dei processi di cicatrizzazione e recupero tissutale ecc.

Grazie alle sue proprietà, e secondo i casi e la prescrizione medica, la fisioterapia strumentale può essere applicata da sola o rientrare in un programma più completo di rieducazione motoria, andando così ad affiancare sinergicamente massaggi terapeutici, mobilizzazione articolare, rieducazione funzionale e rinforzo muscolare.

Le energie fisiche di cui ci serviamo sono:

Elettroterapia (Compex)

Laserterapia

Tecarterapia

Biofeedback elettromiografico (BFB)

Magnetoterapia